Contenuto principale

Debora Bonacchi

Debora Bonacchi, nata a Prato il 25 marzo 1969, diplomata assistente per l’infanzia alla scuola “Elsa Morante” di Firenze nel 1992. Lascia il Liceo scientifico alla fine del primo anno scolastico e trova lavoro come maglierista, senza abbandonare, però, i suoi sogni. A 16 anni la sua vita si interrompe. Cure in ospedale, a casa, di nuovo in ospedale, poi la Francia, l’Inghilterra, invia perfino la sua documentazione in America… ha contatti con l’Inghilterra, sperimenta una terapia russa. Arriva all’apice con Penelope, poi…

Santi Bivona

Santi Bivona, (1853-1932) medico oculista, nato a Menfi (AG); si distinse presso le principali cliniche di Roma, Bologna, Torino, Parigi, ecc., non solo nel campo della chirurgia oculistica dove apportò considerevoli innovazioni, ma anche nel campo della chirurgia generale, della medicina e in ostetricia, pubblicando il frutto dei suoi studi in varie riviste italiane e straniere che gli procurarono la nomina a socio onorario e membro dell'Accademia Medica di Pietroburgo nel 1912. Eletto sindaco di Menfi si prodigò, innanzitutto, da buon medico, al risanamento socio-sanitario della comunità facendo realizzare strade, marciapiedi, fogne, acquedotto, ospedale, asilo d'infanzia, biblioteca, banchina di Porto Palo, ecc.. L'amore per Menfi incrementò sempre più la curiosità per la storia locale; per tale motivo Santi Bivona diventa il primo storico moderno di Menfi scrivendo una serie di saggi nei quali ha raccolto tutto quello che gli storici del passato e del suo tempo avevano riportato sulla città, aggiungendo di suo importanti e documentate notizie.

Il Bando 2017

L’Associazione Culturale Caffè Letterando

in collaborazione con la Casa Editrice Gianmarco Aulino Editore S.r.l.

e con il patrocinio del Comune di Sciacca

organizza il

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE

Ignazio Russo 2017

Scarica il bando in pdf  WordScarica la scheda in doc WordScarica il bando in doc

Leggi tutto...

Il Premio Ignazio Russo 2017

Torna anche quest'anno il Premio Letterario Nazionale Ignazio Russo che negli anni passati ha avuto un ottimo successo, qualificandosi come uno dei pochi premi letterari, fra quelli minori, di buona qualità e con incredibile attenzione ai lavori giunti in redazione.

Il lungo cammino del Premio Letterario Nazionale Ignazio Russo 2016 si è concluso a giugno con la presentazione dei lavori premiati che hanno avuto la pubblicazione di questa Casa Editrice. I libri li trovate nell'apposita sezione del nostro catalogo e sono stati presentati in anteprima nel corso delLetterandoinFest 2016 che si è svolto a Sciacca, come ogni anno, e con il quale il Premio Letterario Nazionale Ignazio Russo conta un'ottima collaborazione.

Il nuovo bando e la scheda di partecipazione si possono trovare nell'apposita sezione del sito, nei menu a destra, da dove si possono scaricare i documenti.

L’idea di realizzare un premio letterario che possa ricordare la figura e l’opera di Ignazio Russo (1928-1980) nasce dall’esigenza di valorizzare il patrimonio che il poeta saccense ha lasciato alla comunità e nello stesso tempo di stimolare la crescita culturale del territorio attraverso la composizione poetica inedita in lingua italiana, in dialetto siciliano, della narrativa in lingua e della satira.

Ignazio Russo è stato poeta, sindacalista, uomo impegnato nel sociale e nella politica nonché autore di numerosi copioni carnascialeschi, che a Sciacca hanno sostituito la cultura tradizionale, trovando numerosi spunti e offrendo alla popolazione dei momenti di puro spettacolo, specialmente da quando la circuitazione della cultura dello spettacolo venne meno nel secondo dopoguerra. Russo per anni fornì testi al cabaret siciliano che fino ai primi degli anni ‘80 rappresentò non solo spettacolo ma anche costituì una forma di critica alla società regionale. La manifestazione sarà attraverso appuntamenti dedicati alla valorizzazione delle tradizioni popolari siciliane attraverso la musica ed il teatro e che si concluderà con l’assegnazione dei vari riconoscimenti del Premio Letterario Nazionale Ignazio Russo 2017.

In particolare, sabato 16 giugno, in serata, si terrà la cerimonia di premiazione che avverrà con uno spettacolo dove saranno presenti i poeti selezionati, musicisti e esponenti del mondo culturale. Sono previsti interventi di un gruppo di musica etno-folk che richiami le musiche tradizionali della identità siciliana, oltre a vari ospiti del mondo culturale siciliano, quali poeti e saggisti, docenti universitari e scrittori siciliani.

Designati i vincitori del Premio "I. Russo" 2015

Abbiamo i finalisti del Premio Letterario Nazionale "I. Russo" 2015. Venerdì al LeterandoInFest la serata conclusiva con la proclamazione e la consegna dei premi. Il prossimo anno la presentazione delle tre opere vincitrici, stampate dalla Aulino Editore, così come quest'anno saranno presentati i libri dei vincitori della passata edizione.

La giuria

Ecco chi sono i componenti della Giuria del Premio Letterario Nazionale Ignazio Russo 2012. Per questa prima edizione sono tre i componenti: Mario Gaziano, Lorenzo Rosso e Gianmarco Aulino.

 

Lorenzo Rosso (Torino 1955). Suoi racconti sono pubblicati su quotidiani e riviste e inseriti in diverse raccolte. Ha pubblicato una decina di instant book tra cui, per “Editori Riuniti”, “Governare la Sicilia”. Ha dato alle stampe una lunga conversazione con lo scrittore Andrea Camilleri tradotta da Moshe Kahn e pubblicata con il titolo “Cafè Vigata – Camilleri im gesprach” dalle Edition Lubbe (Verlagsgruppe Lubbe) in Germania nel 2008. Nelle scorse settimane è uscito in libreria “Una birra al Caffè Vigàta” edito da Imprimatur (Rcs Libri). Ha pubblicato tra gli altri, “Suor Margherita”, plaquette con disegni originali di Silvio Benedetto; “Omaggio a Leonardo Sciascia” testo curato con l’editore Giulio Einaudi e le antologie realizzate in collaborazione con vari autori italiani “Grand Hotel des Bains” (1997)  e “La sedia” (1999). Giornalista e narratore, dopo aver studiato a Stresa, sul Lago Maggiore e aver soggiornato negli Stati Uniti, tra la Florida e i Caraibi, ha deciso di vivere in Sicilia.

Gianmarco Aulino (Milano 1964). Da giornalista, lavora da trenta anni nelle testate locali, prima collaborando al Notiziario di TRS, poi fondando un mensile locale, "Cartabianca". Da questa esperienza nasce la casa editrice e negli anni '90 il settimanale "Controvoce" che oggi ha anche un sito on line. Da editore da anni pubblica diversi volumi sia incentrati sulla storia locale che di narrativa italiana.

Il Premio Ignazio Russo 2013

Torna anche quest'anno il Premio Letterario Nazionale Ignazio Russo giunto alla seconda edizione. L'anno passato il premio ha avuto un ottimo successo, qualificandosi come uno dei pochi premi letterari, fra quelli minori, di buona qualità e con incredibile attenzione ai lavori giunti in redazione.

Il lungo cammino del Premio Letterario Nazionale Ignazio Russo 2012 si è conclusa a giugno con la presentazione dei lavori premiati che hanno avuto la pubblicazione di questa Casa Editrice. I libri li trovate nell'apposita sezione del nostro catalogo e sono stati presentati in anteprima nel corso delLetterandoinFest 2013 che si è svolto a Sciacca, come ogni anno, e con il quale il Premio Letterario Nazionale Ignazio Russo conta un'ottima collaborazione.

Il nuovo bando e la scheda di partecipazione si possono trovare nell'apposita sezione del sito, nei menu a destra, da dove si possono scaricare i documenti.

L’idea di realizzare un premio letterario che possa ricordare la figura e l’opera di Ignazio Russo (1928-1980) nasce dall’esigenza di valorizzare il patrimonio che il poeta saccense ha lasciato alla comunità e nello stesso tempo di stimolare la crescita culturale del territorio attraverso la composizione poetica inedita in lingua italiana, in dialetto siciliano, della narrativa in lingua e della satira.

Ignazio Russo è stato poeta, sindacalista, uomo impegnato nel sociale e nella politica nonché autore di numerosi copioni carnascialeschi, che a Sciacca hanno sostituito la cultura tradizionale, trovando numerosi spunti e offrendo alla popolazione dei momenti di puro spettacolo, specialmente da quando la circuitazione della cultura dello spettacolo venne meno nel secondo dopoguerra. Russo per anni fornì testi al cabaret siciliano che fino ai primi degli anni ‘80 rappresentò non solo spettacolo ma anche costituì una forma di critica alla società regionale. La manifestazione sarà attraverso appuntamenti dedicati alla valorizzazione delle tradizioni popolari siciliane attraverso la musica ed il teatro e che si concluderà con l’assegnazione dei vari riconoscimenti del Premio Letterario Nazionale Ignazio Russo 2013.

In particolare, sabato 23 novembre, nel pomeriggio, si terrà la cerimonia di premiazione che avverrà con uno spettacolo dove saranno presenti i poeti selezionati, musicisti e esponenti del mondo culturale. Sono previsti interventi di un gruppo di musica etno-folk che richiami le musiche tradizionali della identità siciliana, oltre a vari ospiti del mondo culturale siciliano, quali poeti e saggisti, docenti universitari e scrittori siciliani e le perfomances dei partecipanti alla sezione Opere di satira inedita.