Informativa sui Cookie

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di “terze parti”.

Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.

L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie.

Accursio Antonio Cortese

Accursio Antonio Cortese, nato a Castelvetrano nel 1980, all'età di cinque anni inizia lo studio della musica e dell’organo con il nonno Domenico Imbornone, già direttore della banda G. Verdi di Sciacca. Successivamente con Michele Bruno studia tastiera, fisarmonica, musica elettronica e fushion. Presso il conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo consegue il diploma in pianoforte con Onorato Buogo e la laurea di I e di II livello in composizione con 110 e lode e menzione di merito con Marco Betta. Si è specializzato in composizione di musiche per film con il premio oscar Luis Bacalov e nell’opera con Giorgio Battistelli, entrambi presso l’Accademia musicale Chigiana di Siena. Attualmente sta frequentando il corso di alto perfezionamento in composizione presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma con Ivan Fedele. Ha studiato direzione d’orchestra con Carmelo Caruso e musica corale e direzione di coro con Marco Ghiglione.

Approfondisce la musica Jazz frequentando i seminari internazionali di  Siena, studiando: composizione e orchestrazione jazz con Giancarlo Schiaffini e Bruno Tommaso; arrangiamento per big band con Giancarlo Gazzani ed analisi delle forme jazz con Stefano Zenni.

Ha seguito i corsi di teoria e morfologia musicale e di storia della musica presso l'Università degli studi di Palermo con i professori: D. Oliveri e P.E.Carapezza. Presso Roccella jazz (Roccella jonica) ha frequentato i seminari di: composizione jazz con il m° Stefano Bollani e il laboratorio di cinema e jazz con Salvatore Bonafede, e i registi Ciprì e Maresco; di pianoforte e improvvisazione jazz con Danilo Rea, con Dado Moroni presso l’accademia musicale siciliana “E. Randisi” di piazza Armerina e con David Kikoski presso la scuola di musica Palermo jazz.

Al suo attivo un cospicuo catalogo di composizioni che comprende titoli per la musica sinfonica, cameristica, sacra, lirica e per il cinema. Nel suo linguaggio musicale convivono, stili e tradizioni di variegata provenienza in una sorta di globalizzazione timbrica, melodica,armonica e ritmica. È attualmente organista nella chiesa di S. Giuseppe in Sciacca. Ha ricoperto la carica di direttore artistico di Sciacca Jazz dal 2005 al 2008.

Nell’agosto 2009 ha pubblicato un cd in trio dal titolo “ambetre” (piano, bass e drum) dove sono stati riletti in chiave jazz le più significative melodie appartenenti alla nostra terra.

Dal 2005 al 2011 ha diretto il Coro Polifonico delle Terme di Sciacca e l’orchestra da camera V. Bellini di Palermo, svolgendo un’intensa attività concertistica in produzioni importanti come il Requiem di Mozart, Gloria di Vivaldi e il Messiah di Händel. Nel febbraio del 2010 ha pubblicato il saggio “Musica & Letteratura, due faccie di una stassa anima…?”.

È stato docente di teoria e solfeggio, pianoforte presso il liceo Meli di Palermo; storia ed estetica della musica presso l’istituto musicale Navarra di Gela. Nel 2010 ha tenuto un corso di aggiornamento per docenti sul rapporto “letteratura-musica” presso il Liceo classico T. Fazello di Sciacca. Attualmente insegna lettura, teoria musicale ed ear training presso la scuola civica musicale “città di Menfi”.