Informativa sui Cookie

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di “terze parti”.

Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.

L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie.

9788886911634Giuseppe Maria Polizzi

Costanza di un re minore

romanzo

2016, 16°, cm. 14x20, 368 pp., cop. col., € 19,00

collana narrAzioni

ISBN 978-88-86911-63-4

…Entrambi abbiamo cercato un’altra via, un’altra vita, forse un’altra verità. E la verità passa dal tormento, dall’angoscia, dal dolore. La verità passa soprattutto dalla solitudine che è la vera disciplina della terra! Entrambi abbiamo cercato altre voci, altre parole, altre scritture, altre immagini, altri suoni… forse la pazzia di un’altra umanità e abbiamo trovato tutto ciò nella bellezza dell’arte…

 

L’amore per la musica professato sin dalla più tenera età con ardore entusiastico e compita devozione, costituisce per Costanza un’opportunità irrinunciabile ai fini di una riflessione profonda e feconda sul senso dell’arte e, forse, anche sul senso stesso della vita.

 

E la ricerca di un bello, che l’arte suscita negli spiriti liberi, diventa un viaggio all’interno dell’esistenza stessa. Viaggio, che, quasi profetizzato da uno strano sogno, si trasformerà, strada facendo, in una travagliata e tormentata ricerca della propria identità di artista, che troverà occasione di affermazione attraverso l’approccio al liuto, strumento musicale a corde dalle nobili origini che scatenerà in Costanza una passione meravigliosa. Un viaggio intenso, ove sarà necessario partire, attraversare, divenire, scomparire, ritornare. Dove sarà necessario, soprattutto, incontrarsi e confrontarsi con altre genti, anche loro ansiose di sporgersi dalla propria esistenza nel tentativo disperato di recuperare un’identità quale sigillo di un’appartenenza.

Gaspare Fasullo