Informativa sui Cookie

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di “terze parti”.

Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.

L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie.

Anastasia Laurelli

Anastasia Laurelli diciottenne campobassana, ha frequentato l’ultimo anno del Liceo Classico “Mario Pagano”.

Ha una smodata passione per la lettura e la scrittura; scrive ed annota qualunque cosa le passi per la testa, prediligendo carta e penna ai supporti informatici.

La sua camera è stracolma di diari, quaderni e fogli sparsi, scritti a mano, dai quali fra gli altri ha tratto le raccolte di poesie “Mine vaganti” e “Fantasmagoria semiseria di una mente dissociata”,ed i romanzi “Fear of the dark” e “Io non devo essere niente”. Sta ottenendo importanti riconoscimenti.

Ha vinto a Campobasso il Premio Letterario “Michele Buldrini”, sezione Scuola, con il racconto “(In)Utili”, che è stato anche selezionato dal Gruppo di Lettura della Casa Circondariale di Campobasso.

È stata segnalata a Campobasso dalla Giuria del Premio Letterario “Michele Buldrini” 2014 per il racconto “Correità”.