Contenuto principale

Cronache spoglie di uno psiconauta

tredici sequenze in due tempi

2014, 16°, cm. 14x20, 120 pp., cop. col., € 10,00

ISBN 978-88-86911-48-1

Una tragicommedia o, forse, una metatragedia in cui Adelmo e gli altri comprimari, alla ricerca di complicati equilibri relazionali, sono costretti a fare i conti con la propria coscienza e con le proprie passioni, intersecando la narrazione a stridenti contrasti di spiccato freudismo in cui la follia non è mai tale o fine a se stessa.

Nelle sequenze, dinamismi ancorati alla fissità della scena, si alternano momenti di ilarità pura, frammisti a schegge di sofferenza alienante ed a momenti di puro sconforto. È un testo che porta a riflettere lo spettatore, coinvolto e costretto, come un inutile deus ex machina, ad assolvere o condannare i protagonisti di una quotidianità esasperata che si proietta al di là del palcoscenico. Nulla appare scontato in una trama che sa emozionare e rimane sospesa, catturata da un intreccio di matura drammaticità.