Informativa sui Cookie

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di “terze parti”.

Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.

L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie.

Copertina-OvaFrancesca Augello

Ovamurina

L'origine e la storia, gli ingredienti, la ricetta, il procedimento

a cura di G. Aulino, prefazione di Bruno Gambarotta

2013, 16°, cm. 14x20, 32 pp., ill. col., € 8,00

ISBN 978-88-86911-42-9

L’ovamurina: cos’è? Nient’altro che un dolce di una semplicità disarmante come i cannoli o le paste di mandorla, ma realizzato nella terra di Sicilia, dove l’olio di oliva è di antica tradizione, dove le mandorle hanno trovato il giusto habitat, dove il latte era di preziosa necessità, e con l’arte delle monache che hanno fatto di alcuni ingredienti semplici un mix di sapori che si fondono l’uno con l’altro. Ecco il segreto di questo dolce: è la delicata armonia di alcuni semplici ingredienti, niente di speciale se non alcuni accorgimenti nella preparazione.

Ma le poche famiglie saccensi che ancora conservano questa tradizione sanno di avere una specialità che mette in bocca il sapore di questa terra. E pensare che le monache lo hanno realizzato in alternativa ai tradizionali cannoli di ricotta, proprio per creare un alter ego al più famoso dolce siciliano, un’alternativa per chi non gradisce la ricotta ovina.1canadianxpills.com