Informativa sui Cookie

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di “terze parti”.

Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.

L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie.

9788886911733Betty Scaglione Cimò

Con tutto il nostro amore

due donne, due destini…

romanzo

2017, 16°, cm. 14x20, 176 pp., cop. col., € 13,00

collana narrAzioni

ISBN 978-88-86911-73-3

Angelina… il coraggio, la forza, la dolcezza, la caparbietà del decidere contro tutto e tutti…

Iolanda… la determinazione, la bellezza interiore, l’impegno culturale e politico, il tener fede alle promesse fatte… anche a costo di rinunce estreme… Angelina e Iolanda… la Storia che si fa microstoria, quella degli anni a cavallo tra le due guerre… quella del secondo conflitto mondiale… quella della Resistenza… da Sciacca a Roma… dal Brasile all’isola d’Elba ed al Gran Sasso… Angelina… presenza incisiva nella vita giovanile dell’autrice… ma silente sui propri vissuti… novellata attraverso i ricordi e la ricostruzione del cugino Saverio, depositario dei segreti di famiglia…

Iolanda… la zia mai conosciuta di persona, ma che si autoracconta con lettere e telefonate… una figura invisibile, ma tanto presente.

Due donne forti che hanno fatto la Storia… la loro e quella degli altri… due donne di quella forza d’animo che si nutre di una fragilità senza limiti… di una delicatezza di sentimenti che solo chi ama intensamente riesce a cogliere…

Due vite che scorrono parallele… intrecciandosi talvolta… diverse negli agiti e nei narrati, ma similari nella tempra con cui affrontano il Reale…

Due vite che trovano il loro più profondo comune denominatore nella figura della nipote, in colei che ce le fa conoscere… con una penna delicata, mai invadente… con uno stile incisivo e profondo e, al contempo, sobrio ed essenziale… con un periodare in cui il descrittivo si fonde con il narrativo e l’evocativo.

Maria Angela Croce